CARMEN MINUTOLI – Giornalista – Sito Ufficiale

ottobre 21, 2015

COME CAMBIA L’ECONOMIA? CHI INFLUENZA GLI ACQUISTI?

LA NUOVA MONETA DELL’ECONOMIA È L’ENGAGEMENT E LA FIDUCIA NEL BRAND. UNA FOTOGRAFIA DI COME CAMBIANO LE MODALITÀ E LE LEVE AGLI ACQUISTI

(dalla ricerca di TRND Italia)


L’economia collaborativa sta cambiando le regole degli acquisti. Crescono i marketplace collaborativi: da un lato si condivide lo stesso prodotto (una casa, del cibo, una macchina, un’esperienza…), dall’altro lo si costruisce insieme, migliorandolo attraverso le proprie opinioni e recensioni. È così che la relazione tra brand e consumatore non si basa più sul semplice incontro di domanda e offerta, ma si trasforma in una relazione di engagement più complesso, basato soprattutto sulla fiducia reciproca. E proprio a proposito di fiducia, secondo recenti ricerche dell’Università Luiss di Roma, il 92% dei consumatori crede maggiormente alle informazioni ricevute da amici e familiari, mentre il 60% dei top executive marketer afferma che è fondamentale investire nel passaparola come strumento di marketing. È evidente che i brand riconoscono sempre più che hanno bisogno di cambiare approccio per incontrare questi comportamenti che vanno al di là del semplice acquisto e che invece implicano la condivisione, la collaborazione, lo scambio. Attività che oggi alle persone piacciono istintivamente e per il quale sono disposte a fare un passaparola spontaneo e gratuito. I consumatori acquisiscono così un ruolo attivo, sentendosi protagonisti. E in cambio cosa si ottiene? Nessuna remunerazione, solo qualche prodotto da provare, a fronte di un “lavoro” costante e impegnativo che ci spinge a parlarne e farlo provare a parenti e amici. Persone e allo stesso tempo consumatori, in questa nuova veste ci sentiamo utili (a noi e agli altri) e protagonisti (del prodotto, al quale collaboriamo con i nostri commenti) e finiamo così per di ventare i nuovi ambasciatori del brand, in un processo di win-win-win (azienda, “consumatore”, comunità) dove tutti abbiamo qualcosa da guadagnare. Un interessante studio della TRND ITALIA  che ha raccolto le testimonianze di consumatori e di esperti (sociologi, giornalisti, professori) in merito a questo nuovo fenomeno.

Carmen Minutoli

 

Annunci
TrackBack URI

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: