CARMEN MINUTOLI – Giornalista – Sito Ufficiale

marzo 30, 2010

EMMA (Marrone) CANTANTE batte EMMA (Bonino) POLITICA

EMMA MARRONE Cantante

EMMA BONINO Politica

Elezioni Regionali 2010 

Amici di Maria De Filippi 2010

 

I RISULTATI

DI DUE CORSE

DISTANTI IN TUTTO 

MA UN NOME LI ACCOMUNA:

EMMA     

Numeri, voti, candidati, eletti, sconfitti, vinti e vincitori; ed ancora polemiche, attacchi, risultati, dichiarazioni…insomma di  tutto e di più nel solito calderone che precede, accompagna e segue un periodo elettorale; come quello appena superato delle Elezioni Regionali. Che il centro destra ha in complesso sconfitto il centro sinistra  è la notizia del giorno; che  abbia concquistato due regioni “difficili” quali il Lazio e il Piemonte  (ma anche Calabria e Campania) è ufficiale; che nel Lazio, nonostante il Pdl abbia avuto il blocco delle liste,  la Polverini, loro candidata, abbia vinto e ne è giustamente orgogliosa e felice è ormai sui titoli di tutti i quotidiani  cartacei e on line… che il Premier Berlusconi ne sia più che soddisfatto è scontato; che il centro sinistra incassa la sconfitta manifestandolo in modo differente a seconda che a parlarne è Di Pietro piuttosto che Bersani o altri  “rossi” storici esponenti,  è conseguenziale… E in tutto questo aleggia anche un nome : Emma, che nel caso politico è riferito ad Emma Bonino sconfitta da Renata Polverini nonostante quest’ultima è apparsa nella scena politica nazionale da pochissimo rispetto alla storica e navigata Emma Bonino.

Ma ieri, mentre la disputa delle regionali si combatteva all’ultima scheda e la maggioranza degli italiani seguiva i risultati minuto per minuto  nei vari Porta a Porta, Tg,  internet ecc… su Canale 5 si disputava un’altra “battaglia” :  la finalissima di “Amici” condotta da Maria De Filippi. Ed anche qui il combattimento all’ultima “nota” fra i finalisti  veniva seguito da una bella percentuale di italiani ( notoriamente  di target “giovane” e poco interessato alla politica); ed anche qui le  contendenti finali sono due donne ( come le due contendenti politiche del Lazio); ed anche qui c’è una Emma, ossia Emma Marrone 25enne pugliese concorrente nella nona edizione di “Amici”.

Ma qui, il risultato  si capovolge: l’Emma cantante  vince , quasi contemporaneamente mentre su Rai Uno annunciavano che l’Emma politica veniva sconfitta. Alla faccia di tutti quelli che pensano che alle volte il destino sta nel nome ( se proprio  ci si vuol scherzare su).

Perchè confondere  l’evento politico di questa primavera con un evento più “leggero” quale è uno spettacolo televisivo…

Dov’è il problema?  La politica non è  spesso e volentieri anch’essa “spettacolo”? Anzi ultimamante non è più spettacolare  e “gossippara” la politica che altro?

Senza offesa per alcuno e senza nulla togliere a quanti  si dedicano alla politica con dedizione, credendo che dovrebbe essere uno strumento garante del benessere sociale, della stabilità governativa, della sicurezza e della giustizia.

Complimenti ai vincitori e in bocca al lupo agli sconfitti; ma soprattutto AUGURI agli Italiani che nonostante tutto continuano a credere che un mondo migliore sia sempre possibile.  E lo è!

Carmen Minutoli

Annunci

aprile 28, 2008

ELETTO “IL NUOVO RE DI ROMA”. LA CONCQUISTA DEL CENTRO DESTRA NELLA BATTAGLIA CAPITOLINA 2008

Il centro destra concquista Roma con Gianni Alemanno.

 

Il PDL di Berlusconi  vince anche nella Capitale, con Alemanno  eletto nuovo Sindaco e soprannominato fin da subito “il Nuovo Re di Roma” . Oggi quindi vittoria storica della destra al Campidoglio, dominio quasi assoluto del centro sinistra per quasi due lustri a cavallo di un millennio durante i quali si sono succeduti prima Rutelli  e poi Veltroni. 

 

E’ raggiante Fini a cui Alemanno ha dedicato questa vittoria. Dichiara che la svolta tanto attesa è arrivata, confermata oggi più che mai in tutto il paese. 

 

La sfida, iniziata  da Fini nel 1993 (quando era sceso in campo contro Rutelli), proseguita poi dalla Mussolini nelle passate elezioni comunali, si è conclusa oggi con la vittoria di Alemanno su (forse non a caso) Rutelli con 110mila voti di differenza sufficenti a cambiare la storia.

 

Le prime parole ” a caldo” di Alemanno dal suo “quartier generale”, prima di recarsi in Campidoglio: “Sarò il sindaco di tutti i Romani, di chi mi ha votato e di chi non mi ha votato. Ci lasciamo dietro le spalle tutte le polemiche che hanno contraddistinto questa campagna elettorale. Ringrazio tutti; sia chi mi ha votato, sia chi non mi ha votato; garantisco a tutti che sarò il loro sindaco senza differenze”.

 

Alessandra Mussolini, intervista in merito ha risposto: 

“I cittadini di Roma  hanno bisogno di sicurezza chi delinque deve andare via. Questo è  il messaggio che ha trasmesso Alemanno ed i Romani lo hanno premiato in questo momento in cui tutto il paese ha necessità di cambiamento”. 

 

Sconfitta storica ed inaspetta per Rutelli  e la sua coalizione che dichiara di aver fatto il suo dovere, amareggiato per l’insuccesso complessivo del Partito Democratico. Al centro sinistra rimane la Provincia di Roma con Zingaretti.

Cominciati i festeggiamenti in Campidoglio dove una folla super soddisfatta  ha accolto Alemanno

Carmen Minutoli

 

 

Blog su WordPress.com.