CARMEN MINUTOLI – Giornalista – Sito Ufficiale

aprile 27, 2013

L’ITALIA ha un “GOVERNO POLITICO”

ROMA –  27 APRILE 2013 –

DOPO  DUE MESI DALLE ELEZIONI POLITICHE, L’ITALIA HA UN GOVERNO

Enrico Letta ha letto al Quirinale i nomi della sua squadra dopo aver sciolto la riserva ed accettato di formare il nuovo governo.

I ministri appena nominati:

Al ministero dell’Interno ,Angelino Alfano, che è anche vicepremier.

All’economia Fabrizio Saccomanni, finora direttore generale di Bankitalia.

Agli Esteri, Emma Bonino.

Alla Difesa, Mario Mauro.

Alla Giustizia, Annamaria Cancellieri.

Agli affari europei, Enzo Moavero.

Agli Affari regionali, Graziano Delrio (Pd), attuale presidente dell’Anci.

Alle Infrastrutture, Maurizio Lupi.

Al Lavoro, Enrico Giovannini – presidente dell’Istat – .

Alla Coesione territoriale, Carlo Trigilia, sociologo e professore a Firenze.

Ai Rapporti con il Parlamento, Dario Franceschini.

Alle Pari opportunità, Iosefa Idem,  tedesca di nascita, italiana di adozione e campionessa olimpica, eletta nel PD.

Alla Semplificazione,  Giampiero D’Alia.

Allo Sviluppo Economico, Zanonato.

Alle PoliticheAagricole, Nunzia De Girolamo.

Al Ministero Università e Ricerca,  M.Carrozza

Alla Salute, Beatrice Lorenzin.

Agli Affari costituzionali, Gaetano Quagliariello .

Al Ministero dell’ambiente, Andrea Orlando.

Al Ministero dell’Integrazione, Cecile Kyenge

Ai Beni Culturali , Massimo Bray

Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano ha specificato che si tratta di “GOVERNO POLITICO”  Il giuramento si farà nel Salone delle Feste, domani alle 11.30 al Quirinale.

In  questo Governo sono molte le donne, molti i cattolici e in generale  si nota un certo rinnovamento generazionale. Al via, in rete i commenti da forze politiche,  movimenti, e naturalmente dal popolo di internet…. a tal proposito leggete anche gli articoli di alcuni blogger, pubblicati e ribloggati….

Molti presumono che la durata di questo Governo sarà al massimo di un anno, altri pensano che sarà contestato in tante decisioni per cui forse durerà anche meno…. Al momento  l’Italia ha  un Governo, dopo due mesi di tira e molla, incertezze, confusione….L’auspicio è  che riesca quantomeno a risolvere le tante situazioni prioritarie per il bene del paese e degli Italiani.

Carmen Minutoli

Annunci

novembre 12, 2011

Silvio Berlusconi si è dimesso

dall’art. delle elezioni politiche del 14 aprile 2008 : iL PDL di SILVIO BERLUSCONI VINCE LE ELEZIONI (IV GOVERNO BERLUSCONI)

“……..Caro Presidente , gli Italiani  applaudono all’onore della Vittoria ma le consegnano  contemporaneamente l’onere di “Rialzare l’Italia”  cosa che urge fare e come  Lei ha sempre sostenuto, durante la Sua campagna Elettorale, di voler e poter fare . 
Come dire…. adesso non ci sono scuse…”
 
Scrivere  questa frase a chiusura dell’articolo sull’Election Dayhttps://minutoli.wordpress.com/2008/04/14/election-day-2008-a-cura-di-carmen-minutoli/)  mi era sembrato doveroso e devo dire che in fondo ci speravo proprio, così come la maggior parte degli Italiani, che IL NOSTRO  BEL PAESE fosse RIALZATO (così come il Premier aveva sostenuto convincendo gli Italiani   a votarlo perché  era lui la persona giusta, l’unico a poter risollevare le sorti dell’Italia).
 
Oggi 12/11/2011 il Presidente del Consiglio ( ormai ex) si è recato al Quirinale e si è dimesso  come preannunciato nei scorsi giorni dopo che l’8/11/11 il voto sul Rendiconto è passato con 308 voti, non sufficienti  e lontani dai 316 necessari per avere la maggioranza assoluta. Berlusconi  aveva precisato di attendere il voto sul Rendiconto per decidere sul da farsi e così è stato, annunciando le dimissioni ma solo dopo la legge di stabilità.
La legge anticrisi è quindi stata approvata dal Senato l’11/11/11  ed oggi alle ore18 è passata alla Camera con 380 voti ( 26 no e 2 astenuti). Di conseguenza Silvio Berlusconi si è recato al Quirinale  (20.30 circa) e  ha firmato davanti al Presidente Giorgio Napolitano .
 
I media sono focalizzati su quest’evento e ciascuno a proprio modo  lo vive  “in diretta”, comprese le centinaia di persone che hanno affollato  le vie di Roma ( presso Palazzo Grazioli e il Quirinale)  reagendo  di conseguenza, anche qui ciascuno a proprio modo (chi applaude e chi fischia, chi lo elogia e chi lo condanna, che gli urla contro e chi lo rincuora)….
 
Ebbene,
Berlusconi lascia l’incarico di Presidente del Consiglio ( che passerà a Mario Monti e al suo “governo  tecnico” – provvisorio? – forse…… in attesa di andare al voto….) e con lui si chiude un’altra fase della politica di questa Repubblica così travagliata e sfiduciata.
 
Unica considerazione, anche questa obbligatoria:
 L’Italia (quasi fagocitata dalla  attuale bufera e crisi europea e mondiale)  ha sempre bisogno di essere  RIALZATA ( e oggi ancor più di ieri)!
 
Forse  non servono le scuse, ma  soprattutto non serve la caccia ai “traditori” e ai colpevoli a tutti i costi.
 
Oggi l’Italia ha  bisogno di un Governo che abbia solo a cuore il benessere dell ‘ITALIA e degli ITALIANI! 
 Carmen Minutoli
 
 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.